Tedofori di memoria: la staffetta dei 25 anni di Libera.

Il prossimo 21 marzo, Palermo ospiterà la XXV Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo di tutte le vittime innocenti delle mafie promossa da Libera. Ogni anno una città diversa, ogni anno un lungo elenco di nomi delle vittime innocenti delle mafie.

Per i suoi 25 anni, Libera ritorna nei luoghi che in questi anni hanno di volta in volta ospitato la piazza nazionale del 21 marzo. L’iniziativa si chiama “Teodofori di memoria e di impegno”: una fiaccola verrà portata in giro per l’Italia, in una specie di staffetta simbolica che toccherà i vari territori coinvolti. è stata accesa il 14 febbraio, per toccare 24 città e poi concludere il viaggio il 18 marzo a Palermo. Il 3 marzo la fiaccola sarà a Bari.

Come in ogni tappa saranno coinvolti i familiari delle vittime delle mafie, studenti, docenti, rappresentanti delle associazioni, del mondo della chiesa, testimonial del mondo dello sport e della cultura: tutti, per un giorno, diventeranno tedofori di memoria e testimoni di impegno per la ricerca di verità e giustizia.

Vi chiederete cosa abbia a che fare un evento del genere con i bambini. Sono convinta che sia importante a far partecipare i nostri figli a iniziative come queste e spiegare loro cos’è l’antimafia sociale. Nelle scuole come a casa i ragazzi devono essere coinvolti perché oltre alla giustizia, e forse più della giustizia, la più grande nemica della cultura mafiosa è la conoscenza, la cultura che crea perdita di consensi.

Quando diventiamo genitori diventiamo educatori di nostro figlio, ma anche educatori di cittadini e cittadine futuri, adulti liberi, in grado di rispettare il prossimo. Siamo chiamati a insegnare loro il senso civico, il rispetto degli altri, a puntare sulla qualità della vita di tutti, a non girarsi dall’altra parte, a non dire non mi riguarda, a non lasciare indietro il compagno in difficoltà, a non abbassare lo sguardo di fronte alle ingiustizie e ai soprusi. E in questo percorso di educazione l’insegnamento alla legalità è il primo passo da fare. Perché legalità significa giustizia, libertà, rispetto, uguaglianza e coraggio.

Per questo io e Andrea parteciperemo alla staffetta di Libera e vi aspettiamo Martedi 3 marzo dalle ore 18:00 presso la Spiaggia di Pane e Pomodoro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...